“Gli incendiari” – R.O.Kwon (2018) [66]

John Leal si serve del nome di Dio per creare il gruppo Jejah dove assolda discepoli per i suoi intenti… Blasonato debutto di R.O.Kwon, scrittrice coreana che vive a San Francisco. GLI INCENDIARI è un romanzo scritto bene, fluido, lungo neanche 200 pagine. Non ha colpito il bersaglio però, lasciandomi distaccato, senza un minimo interesse…

“The White Silk Dress ” – Luu Huynh

1954, Ha Dong, Vietnam. Nasce la storia d’amore tra due servitori mentre la nazione sta subendo un drastico cambiamento… THE WHITE SILK DRESS è uno dei film più costosi mai girati in Vietnam. Profondo e commovente. Luu Huynh sfodera una serie impressionante di colpi di classe alla regia e in più c’è un ottimo lavoro…

“Ballads” – John Coltrane [speciale LP]

John Coltrane è un nome che fa vibrare ancora oggi la musica. Con lui il jazz si è arricchito di uno dei migliori (per molti il migliore in assoluto) sassofonisti della storia. Inizia la sua carriera collaborando con Miles Davis; si rivela dotato di una tecnica impressionante e l’ascesa verso l’olimpo della musica inizia con…

Jalal Sepehr

Jalal Sepehr è un fotografo iraniano nato a Teheran nel 1968. Racconta il Medio Oriente attraverso i tappeti persiani, onnipresenti nelle sue creazioni.  

Desirée Dolron

Desirée Dolron è una fotografa olandese. Nature morte, ritratti, scenari fuori dal tempo e non solo. Cura progetti anche come film-maker e installazioni. Un mix di analogico e digitale, pittura e fotografia, dai risultati ammalianti..

“Survival family” – Shinobu Yaguchi

Tokyo. All’improvviso tutte le apparecchiature elettriche smettono di funzionare. Diventa “impossibile” proseguire la vita di tutti i giorni. La famiglia Suzuki si mette in viaggio cercando di raggiungere la campagna. Assistiamo alle gesta incredibili di questi simpatici personaggi. Il tono assunto da Shinobu Yaguchi è piuttosto leggero, malgrado ci siano situazioni drastiche e il film…

“6ixtynin9” – Pen-Ek Ratanaruang

Per un semplice e banale incidente (un 6 che diventa 9), Tum trova davanti la porta di casa una scatola piena di soldi… Secondo film dell’ormai affermato Pen-Ek Ratanaruang. Una serie di coincidenze al limite del credibile in un film spassoso, pieno di personaggi degni di un B-movie, con un mare di morti e rovesciamenti…

Alejandro Chaskielberg

Alejandro Chaskielberg (1977) è un fotografo argentino. Ha vissuto due anni sul delta del Paranà assieme alle popolazioni isolane. I suoi scatti amano la notte, dove le cose più meravigliose possono prendere vita. Link: https://chaskielberg.com/  

“Studio Uno” – Mina [speciale LP]

Sono gli anni di “Studio Uno”, il varietà televisivo che riunisce gli italiani sotto il canale RAI. Siamo tra il 1961 e il 1966 e Mina è uno degli artisti che presentano questo programma di enorme successo. Da qui, giunge l’ottavo disco della voce più celebre e potente della musica italiana. Troviamo l’edizione picture disc…

“Homecoming” – Sam Esmail

Passato e presente. Verità o illusione. Il potere della memoria. Le dieci puntate di HOMECOMING mescolano abilmente queste carte, offrendoci una serie di alta qualità. Julia Roberts interpreta una counselor, assunta presso una struttura governativa con l’intento di far reintegrare nella società i soldati con disturbi post traumatici. Tratto da un podcast di Eli Horowitz…

“Midnight Flight” – Earthshaker [speciale LP]

La risposta giapponese all’ heavy metal degli anni ottanta non è sicuramente mancata. Gli Earthshaker ad esempio, sono stati tra i nomi più influenti di questa ondata. Un grande successo che li ha portati in Europa e in America, pubblicando anche alcune opere in inglese. Ho ascoltato un loro disco datato 1984. Gli Earthshaker (nati…

“Io… e il ciclone” – Charles Reisner

USA, 1928   (70 min.) Presentazioni: Un altro titolo fondamentale per conoscere il cinema di Buster Keaton. Tracce:  William e Kitty sono innamorati, ma i loro padri si odiano… Visioni: La prima parte del film non ha gag particolari e introduce gli elementi basilari della storia. Nella seconda invece, c’è un tripudio di comicità e Keaton…

“The forest of love” – Sion Sono

Purtroppo questo THE FOREST OF LOVE non è l’unico passo falso che Sion Sono sta lasciando in questa parte di carriera. Il suo cinema anarchico rischia di diventare la caricatura di se stesso e l’ennesimo giro di musica classica usata nelle sue scene, risuona a vuoto. Il metacinema, le problematiche dei giapponesi, il lato cruento…

“Woman Basketball Player No. 5” – Xie Jin

Sono i primi anni della Repubblica Popolare Cinese. Una generazione di cineasti sta per nascere, tra cui Xie Jin, un futuro maestro. Il suo debutto “Woman Basketball Player No. 5” è il primo film sportivo a colori. Racconta di un allenatore che deve preparare una squadra di basket femminile per le gare nazionali. Un film…

Tatsuya Tanaka

Tatsuya Tanaka, artista dalla straordinaria fantasia, assembla delle scene in miniatura sfruttando oggetti comuni e le fotografa per un progetto intitolato “Miniature Calendar”. Link: http://www.miniature-calendar.com  

“Max & Romain” – Martin Werner

  Martin Werner, regista scandinavo, dirige questo spot per la “Bouygues”, intitolato “Max & Romain” [2020]. Toccante e delicato. La storia di due amici; perché un’amicizia è per sempre.   Scheggiometro:  

“The Muzzled Horse of an Engineer in Search of Mechanical Saddles” – Khavn De La Cruz

C’è un ingegnere che attraversa Manila ed è ossessionato dai cavalli. Le immagini, di un giallo che stordisce, sono accompagnate da alcuni versi. Tra un fotogramma e l’altro, un accoppiamento. Intanto l’ingegnere continua a percorrere le caotiche vie. La musica è uno strimpellare anarchico. C’è una prostituta. Khavn, il pazzoide regista filippino dello stupendo “Mondomanila”,…

Dawid Planeta

Dawid Planeta è nato a Cracovia nel 1990. E’ un illustratore; il suo progetto “Minipeople in the jungle” vuole rappresentare il suo duello contro la depressione.  

“House of Wolves” – House of Wolves

Le presentazioni: Rey Villalobos è HOUSE OF WOLVES. Il cantautorato americano ha una nuova scheggia. Abbiamo ascoltato quest’album del 2016. L’ ascolto: Sussurra la sua voce, sembra spezzarsi da un momento all’altro per un dolore incontenibile. Un drappo rosso, pieno di poesie, cala su un palco appena illuminato. Un romanticismo perduto in ballate senza tempo….

“The slow rush” – Tame Impala

Le presentazioni: Tame Impala ovvero Kevin Parker dall’Australia, al quarto album. L’ ascolto: Si prosegue attraversando “Currents”. Emorragie di loop che spaziano da sonorità dance a psych-pop. Un illusorio easy-listening che s’infrange nelle nostre orecchie. Mancano i pezzi portanti dello scorso album, ma il progetto di Parker continua a incuriosire. La Scheggia: “One more hour…

“Road trip” – Benito Montorio

    Benito Montorio è un regista nato a Napoli e cresciuto in Gran Bretagna. Oltre a girare documentari, ha realizzato alcuni spot. Vediamo quello realizzato per la “Cesar”, intitolato “Road trip”. [2016] Scheggiometro: