“L’ isola dei bambini dimenticati” – Kei Sanbe

il

Kei Sanbe è un nuovo nome che aggiungiamo alla lista dei mangaka più promettenti del panorama odierno. Questa serie breve (4 albi), è l’opera che l’ha consacrato.

E’ di genere mistery e narra di un gruppo di Bambini che vive in un campus sperduto su un’isola abbandonata, assieme agli insegnanti (gli Adulti).
Alcuni strani eventi e sparizioni inspiegabili, convincono i bambini a progettare un piano di fuga…

Riesce nell’intento di trascinare il lettore nella spirale di eventi tetri e angoscianti. Molte versioni della realtà si attorcigliano fino a far vacillare ogni certezza. Kei Sanbe è abile nel montaggio, il susseguirsi delle tavole è molto fluido. Nel manga ci sono degli ammiccamenti di genere ecchi, con situazioni perverse e rotondità bene in vista con il personaggio della maestra Yukino.
Come in tutti i gialli, la risoluzione è fondamentale e spesso è qui che crolla la sceneggiatura. L’ISOLA DEI BAMBINI DIMENTICATI, diciamo, si salva a metà. Lo spiegone riassuntivo (fastidioso) c’è, ma ne abbiamo visti di peggio.
Torneremo a leggere presto altre opere di questo autore.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...