“Sunny” – Taiyo Matsumoto

il

Conosciamo Taiyo Matsumoto “indirettamente”, avendo visto l’anime “Tekkonkinkreet”, tratto da una sua opera. E’ un autore insolito, dallo stile atipico e dal tratto irregolare, impegnato solitamente in storie drammatiche. In SUNNY, troviamo le vicende di alcuni bambini che vivono all’ Hoshinoko, una specie di orfanotrofio, negli anni ’70. I primi due albi (dei 6) sono eccezionali, commoventi e strutturati a mestiere. Raccontano il quotidiano di questi piccoli protagonisti attraverso le loro giornate, più o meno malinconiche…

Le calde premesse però si perdono. Dalla parte centrale, dopo aver introdotto le varie situazioni, la delusione avanza con qualche lungaggine di troppo. Un esempio è il capitolo 31 (la storia della rana), che dimostra l’ affievolirsi della forza poetica per diventare leggermente stucchevole. Ottima l’idea della “Sunny”, una macchina abbandonata che viene usata per giocare e sognare. Molte citazioni di canzoni dell’epoca, numerosi colpi di classe sparsi tra le tavole, ma nel complesso non posso dire di essere stato catturato dall’ inizio alla fine. Formato ammirevole, un 14X21 piacevolissimo da sfogliare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...